Giunta comunale

Sindaca e assessori tornano a rispondere ai cittadini, martedì la «Giunta in diretta»

Martedì prossimo, 8 novembre, torna l’appuntamento con la diretta Facebook in cui Chiara Appendino e i suoi assessori risponderanno alle domande fatte dai torinesi. Tante le domande sulle periferie e sulla riqualificazione

Martedì 6 novembre torna la Giunta in diretta su Facebook (© )

Martedì 6 novembre torna la Giunta in diretta su Facebook (© )

TORINO - Ce ne sarebbe dovuta essere una al mese, ma fino a oggi così non è stato. In ogni caso, la prossima settimana - martedì 8 novembre alle 10.30 per la precisione - assessori e sindaca di Torino torneranno in diretta su Facebook per rispondere alle domande dei cittadini. Un appuntamento che sino a oggi la Giunta aveva rispettato solamente a inizio agosto quando, nel primo test, si era parlato di allargamento di Ztl, dello sgombero dell’ex Villaggio Olimpico di via Giordano Bruno e ad altre domande e curiosità su ciò che avrebbe fatto la nuova amministrazione. La prossima settimana saranno invece quasi quattro i mesi di amministrazione e le domande dei torinesi saranno senza dubbio più puntuali e precise.

«Le periferie?», la domanda maggiormente posta
Per le domande la Giunta comunale ha messo a disposizione i commenti della pagina Facebook della sindaca Appendino. In qualche ora sono arrivate decine di richieste, molte delle quali battono sullo stesso punto: le periferie. «Rifaccio la domanda che feci quache settimana fa», scrive Lino con tanti apprezzamenti da parte di altri cittadini, «A quando la rimessa in sicurezza dei quartieri periferici e non di Torino? Liberando così le strade dallo spaccio e e dalla prostituzione?». C’è chi, domandando a che punto è il piano per le periferie aggiunge che in quartieri come Aurora, Barriera di Milano e Borgo Vittoria - «zone limitrofe al centro ma dimenticate» - manca il servizio di bike sharing To Bike per esempio. O chi, ancora, chiede perché in centro si incrociano spesso poliziotti, carabinieri e finanzieri, ma «dove ci sono problemi di sicurezza spaccio criminalità non si vedono mai e arrivano solo quando chiamati, e quasi sempre in ritardo». Domande a cui la Giunta deciderà se dare risposte.