Sciopero Gtt

Sindacati contro Gtt, sciopero a fine gennaio: bus, tram e metropolitana fermi per 24 ore

Dopo le quattro ore di sciopero del 9 gennaio, a fine mese (il 23 gennaio) il personale di Gtt si ferma per 24 ore. A rischio il passaggio di tram, bus e della metropolitana. Alla giornata di proteste hanno aderito Cigl, Cisl, Uil, Faisa-Cisal, Ugl Autoferrotranvieri e Fast-Confsal

Sciopero Gtt il 23 gennaio 2017 (© )

Sciopero Gtt il 23 gennaio 2017 (© )

TORINO - Le sigle sindacali Cigl, Cisl, Uil, Faisa-Cisal, Ugl Autoferrotranvieri e Fast-Confsal hanno proclamato una giornata di sciopero di tutto il personale Gtt per il prossimo 23 gennaio. A rischio per 24 ore il passaggio di tram, bus e metropolitana a Torino per protestare «contro il mancato rispetto del protocollo d’intesa regionale» che riguarda le condizioni economiche dei dipendenti e per problematiche aziendali.

Gli orari delle fasce protette
Anche se lo sciopero dura 24 ore, le sigle sindacali hanno già fatto sapere che saranno rispettate le fasce di garanzia, ossia quegli orari in cui i mezzi pubblici passeranno con certezza. Come ogni giornata di protesta tram, bus e metropolitana sono garantiti dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15, le autolinee extraurbane e le sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30. In ogni caso, anche se si dovesse sforare la fascia di garanzia, saranno completate le corse iniziate entro l’orario di sciopero.