Politecnico

Il Politecnico è rimasto senza aule, lezioni e corsi anche il sabato

Le aule prefabbricate che dovevano risolvere il problema del sovraffollamento non sono pronte, ecco perché al Poli ci sarà un giorno in più di corsi alla settimana

Il Politecnico di Torino (© )

Il Politecnico di Torino (© )

TORINO - Studenti in aula sei giorni su sette. E’ una vera e propria novità quella annunciata dal Politecnico: a partire dal primo semestre del prossimo anno, diversi corsi si terranno anche il sabato. Il motivo è presto detto: nell’ateneo manca lo spazio per tutti gli studenti.

Aule prefabbricate solo nel 2018
Un problema ben noto, per il quale si era deciso di costruire nuove aule prefabbricate, capaci di tenere circa 900 persone. Il punto è che queste aule non saranno pronte fino al 2018, pertanto il Politecnico si ritroverà ad affrontare una vera e propria emergenza strutturale nel primo semestre del prossimo anno. Non potendo allargarsi in tempi brevi, la soluzione temporanea adottata è stata quella di organizzare lezioni anche il sabato, in modo da spalmare i corsi. Per quanto riguarda invece le aule che verranno costruite in via Borsellino, le tempistiche sono ancora più lunghe: bisognerà aspettare il 2020 per inaugurare quegli spazi. Una cosa è certa, al Poli si inizia a stare davvero stretti.