Seguici su

Attualità

Arriva il primo treno Rock sulla linea Torino-Milano

Entra in servizio un nuovo convoglio in grado di trasportare più di mille persone e dotato di tutti i comfort.

Pubblicato

il

TORINO – Da lunedì 28 novembre il nuovo treno Rock viaggerà sui binari della linea Torino-Milano. A presentarlo in stazione a Porta Nuova, il presidente della Regione, Alberto Cirio, in compagnia dell’assessore ai trasporti Marco Gabusi e Sabrina De Filippis, direttore Business regionale di Trenitalia e Marco Della Monica, direttore regionale Trenitalia Piemonte.

Ma di che cosa si tratta? In realtà, nonostante il nome, la musica non c’entra nulla. Rock è un treno regionale a doppio piano che può ospitare più di mille persone (circa 600 sedute) e raggiungere i 160 chilometri all’ora di velocità massima.

Un gioiello sulle rotaie

I vagoni sono attrezzati con portabagagli e portabici, distribuiti lungo tutto il treno, e sono dotati di punti di ricarica per e-bike o monopattini elettrici. Le poltrone sono provviste di prese di corrente e usb e la climatizzazione interna si autoregola. A bordo treno anche un’area family, e nelle toilette, fasciatoi e porte-enfant.

Il nuovo treno Rock, progettato con tecnologie di ultima generazione, permette inoltre di ridurre i consumi del 30 per cento rispetto ai treni precedenti ed è composto per il 97 per cento di materiale riciclabili, con punti dedicati alla raccolta differenziata.

Le 50 videocamere a circuito chiuso in ogni carrozza con riprese live consentono un viaggio in sicurezza, mentre le informazioni ai passeggeri vengono proiettate sui 38 monitor di dimensioni doppie rispetto al passato. Postazioni per i disabili collocate nelle immediate vicinanze delle porte di accesso e dei servizi igienici permettono di ridurre al minimo gli spostamenti all’interno del treno.

Investimenti per 953 milioni

Insomma, un convoglio di prima qualità. D’altra parte, con il contratto di Servizio ferroviario metropolitano stipulato a ottobre 2020 e con l’avvio del nuovo contratto di Servizio ferroviario regionale, il totale degli investimenti attivati in Piemonte ammonta a 953 milioni di euro.

Ai 38 nuovi treni (29 Rock e 9 Pop) made in Italy di nuovissima generazione previsti nel primo contratto, si aggiungono 33 treni (9 Rock e 24 Pop) del secondo contratto.

“Così rinnoviamo la flotta dei treni”

«Abbiamo messo in campo per il Piemonte – ha assicurato Sabrina De Filippis – un ingente piano di investimenti, grazie al quale potremo proseguire il programma di rinnovo della flotta dei treni metropolitani e regionali già iniziato a gennaio 2021 e migliorare gli standard qualitativi per una mobilità sempre più sostenibile dal punto di vista non solo ambientale ma anche sociale ed economico».

Nei prossimi anni, l’entrata in servizio dei 71 nuovi treni permetterà di ridurre drasticamente l’età media dei treni che circoleranno in Piemonte.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *